Legge 104 – Assistenza al familiare ==> PARENTI E AFFINI

La legittimazione alla fruizione dei permessi per assistere una persona in situazione di handicap grave spetta:

  • Ad entrambi i genitori che assistono il figlio;
  • Al coniuge/parte dell’unione civile;
  • Al convivente di fatto;
  • Ai parenti ed affini entro il secondo grado.

Attenzione: non spettano all’amministratore di sostegno o a chi esercita la tutela legale.

 

FAQ

  1. Chi sono i parenti e gli affini di secondo grado?
  2. Chi sono i parenti e gli affini di terzo grado? In quali casi si possono assistere parenti o affini di terzo grado?
  3. Cosa si intende per ricovero a TEMPO PIENO?
  4. Se la persona da assistere è ricoverata in day hospital e in centri diurni con finalità assistenziali o riabilitative o occupazionali, in Strutture residenziali, case-alloggio o di riposo? Posso usufruire dei benefici?
  5. In quali casi di ricovero non posso usufruire dei benefici della L 104?
  6. Esistono deroghe rispetto al requisito del RICOVERO A TEMPO PIENO?
  7. Come si calcolano i giorni di permesso in caso di part-time verticale?
  8. Quali documenti devo presentare per assistere il familiare disabile?
  9. Devo presentare altre dichiarazioni a corredo della documentazione?
  10. Sono un docente posso fruire del permesso a ore?
  11. Sono un ATA posso fruire del permesso a ore o solo per l’intera giornata?
  12. Sono un ATA posso fruire nello stesso mese del permesso sia a giornate intere che a ore (cd fruizione mista)?