Legge 104/92 – Assistenza al familiare – docenti e ATA

Calcolo dei giorni di permesso in caso di PART-TIME VERTICALE

  • Se il rapporto di lavoro si trasforma in part-time verticale con attività lavorativa limitata ad alcuni giorni del mese, con una prestazione per un numero di giornate di lavoro pari o inferiori al 50% ( 3 giorni di attività lavorativa su 6 settimanali), o addirittura limitata ad alcuni periodi dell’anno, il numero dei giorni di permesso spettanti deve essere ridimensionato proporzionalmente.

Si procede con la seguente proporzione:

Esempio di 8 giorni di lavoro al mese su un totale di 27 giorni lavorativi teoricamente eseguibili (NO “settimana corta”).

Perciò:

x : 8 = 3 : 27

x = (3×8) : 27

X= 24 : 27

x = 0,8 (gg. di permesso, da arrotondare a 1).

Se, invece, la prestazione superi in numero di giornate il 50% dell’ordinario, secondo quanto disposto il numero dei giorni di permesso spettanti non deve essere ridimensionato proporzionalmente (es. 4 giorni di attività lavorativa su 6 settimanali).In questi casi il lavoratore ha quindi diritto ai tre giorni di permesso Legge 104/92.