Procedura online GPS I Fascia e Supplenze al 31/8 e 30/6 (da GAE e GPS): dal 5 al 16 agosto apertura funzioni. Solo il 10 la pubblicazione delle disponibilità

Continua la pressione della UIL scuola per rivendicare la tutela dei diritti dei lavoratori. Solo la chiarezza e la trasparenza delle operazioni tutelano i diritti dei docenti che non possono essere messi in discussione dalla fretta della politica.

La procedura online per il personale docente per le supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche, è stato l’argomento trattato nel corso dell’incontro tra le organizzazioni sindacali e il Ministero dell’istruzione, a seguito della richiesta di apertura del confronto richiesto unitariamente dalle Organizzazione sindacali.

Per l’Amministrazione erano presenti il Dott. Versari, il Dott. Serra e la Dott.ssa Alonzo.

Per la UIL scuola hanno partecipato Paolo Pizzo, Mauro Panzieri e Pasquale Raimondo.

A seguito dell’incontro del 31 luglio, principalmente tecnico, durante il quale l’Amministrazione ha illustrato la nuova piattaforma attraverso cui si svolgeranno le procedure informatizzate sul portale POLIS – istanze on line, sia per la procedura di assunzione da I fascia GPS (come previsto dal decreto sostegni bis), che per gli incarichi di supplenza al 30/6 e 31/8 del personale docente, è stato immediatamente richiesto dalla Uil scuola, unitariamente alle altre Organizzazioni sindacali, il confronto su tale materia, ai sensi dell’art. 22 comma 8 del CCNL 2016/18, al fine di affrontare e chiarire tutte le criticità emerse durante il precedente incontro onde evitare un’ennesima stagione di contenziosi.

Incarichi di supplenza al 30/6 e 31/8

La procedura online riguarda tutti i docenti inseriti nelle GAE e nelle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) di prima fascia, elenchi aggiuntivi e di seconda fascia. Posti comuni e di sostegno.

I docenti inseriti nelle GAE partecipano con priorità rispetto a quelli inseriti nelle GPS (si attinge infatti alle GPS solo se residuano posti dalle GAE).

Secondo quanto riferito dall’Amministrazione nel precedente incontro, ciascun aspirante potrà indicare fino a 100 preferenze tra puntuali (scuole) e sintetiche (comuni e distretti) alternando scuole, comuni, distretti, posti, classi di concorso e tipologie di cattedra per le quali si concorre. Inoltre è possibile richiedere anche spezzoni orario ed eventualmente chiedere il completamento cattedra.

La UIL scuola ha ribadito le criticità su tali operazioni e rivendicato le giuste soluzioni:

–  E’ innanzitutto necessario separare le procedure e operare in due momenti diversi: la procedura relativa all’assunzione dalla I fascia GPS con contratto a tempo determinato finalizzata alle immissioni in ruolo (decreto sostegno bis) deve essere svolta prima e in modo completamente separato rispetto a quella per gli incarichi di supplenza al 30/6 e 31/8 da svolgersi in un successivo momento.

È da considerare che tanti docenti hanno diritto a partecipare ad entrambe le procedure, per cui la simultaneità di presentazione delle domande genererà confusione con un elevato numero di errori che inevitabilmente comprometteranno il futuro lavorativo delle persone e genereranno inevitabili contenziosi.

–  Prima della scelta online gli aspiranti hanno il diritto di conoscere le sedi disponibili così come avveniva con le convocazioni in presenza:

Gli aspiranti, al momento della presentazione della domanda, hanno il diritto di conoscere le sedi disponibili così come avveniva quando le convocazioni si svolgevano in presenza per effettuare delle scelte consapevoli e non al buio.

Non avendo a disposizione l’elenco delle sedi disponibili, infatti, i docenti si troveranno a scegliere le stesse in modo casuale con il rischio, soprattutto nelle grandi province, di precludere le loro possibilità lavorative.

Su tale punto la UIL scuola ha chiesto che il sistema informatico intervenga permettendo all’aspirante di visualizzare solo le sedi disponibili comprese quelle che hanno un completamento orario.

A parere della UIL, su questo punto ci sarebbe anche la violazione dell’art. 12 dell’O.M. 60/2020 in cui è chiaramente specificato che “Al fine di garantire il regolare e ordinato inizio delle lezioni, le operazioni di conferimento delle supplenze annuali o delle supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche sono disposte annualmente assicurando preventivamente la pubblicizzazione nell’albo e nel sito web di ciascun ambito territoriale provinciale:

  1. a)del quadro complessivo delle disponibilità e delle relative sedi cui si riferiscono;
  2. b)del calendario delle convocazioni.

Per tali motivi è necessario rinviare ad una data di scadenza successiva la procedura per l’attribuzione delle supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche, rispetto a quella relativa alle assunzioni da I fascia GPS (come previsto dal decreto sostegni bis), in modo che gli aspiranti possano avere un quadro completo anche delle sedi residuate e conoscere anche per tempo le disposizioni della circolare MI (istruzioni operative supplenze). In questo modo si darebbe anche il tempo ad ogni ufficio territoriale di pubblicarle contestualmente alle graduatorie aggiornate.

Assunzioni GPS I fascia (decreto sostegni bis)

La UIL scuola ha ribadito la necessità di chiarire, da parte dell’Amministrazione, con nota apposita, che i docenti già a tempo indeterminato assunti fino all’a.s. 2019/20 possano usufruire dell’art. 36 del CCNL per l’attribuzione delle supplenze annuali finalizzate alle immissioni in ruolo che avverranno con un primi incarico a tempo determinato.

Su questo punto, la UIL scuola ha sostenuto la posizione secondo la quale anche i docenti immessi i ruolo l’a.s. 2020/21 possono optare per l’accettazione della nuova proposta, anche se a tempo determinato, nonostante la legge del blocco dei tre anni vieti l’art. 36 (a meno che ovviamente non si rientri nelle particolari deroghe previste), perché si tratta di una procedura straordinaria e non è possibile generare disparità di trattamento tra i docenti.

La risposta dell’Amministrazione

L’amministrazione nel corso dell’incontro ha comunicato che entro oggi ci sarà la convocazione per l’incontro sulla circolare annuale per le istruzioni operative per le supplenze che dovrebbe svolgersi nella giornata di domani.

Sulla questione delle presentazione delle domande, per l’Amministrazione le due operazioni non possono essere distinte come tempi, ma si svolgeranno congiuntamente. Sarà poi il sistema a separare le operazioni: una volta concluse le istanze, gli uffici andranno a valutare prima le domande per la procedura dell’assunzione della I fascia GPS (decreto sostegni bis). Una volta terminata questa fase, ci sarà la valutazione e l’estrazione delle domande per gli incarichi di supplenza.

Ha inoltre comunicato che dal 5 al 16 agosto saranno aperte le funzioni (per entrambe le procedure) mentre solo il 10 di agosto saranno pubblicate le disponibilità da parte degli Uffici (per entrambe le procedure).

Su questo punto la Uil scuola, insieme alle altre organizzazioni sindacali, ha chiesto che la data di apertura sia più vicina possibile alla data del 10 agosto in modo che i docenti siano consapevoli della scelta delle sedi, come rivendicata dalla UIL scuola, e che la data di chiusura delle istanze sia posticipata rispetto al 16 agosto.

Su questi punti l’Amministrazione si è riservata di accogliere le richieste.

La Uil scuola anche domani, nell’incontro che ci sarà sulle istruzioni operative per le supplenze, ribadirà la propria posizione al fine di tutelare i diritti di tutti i docenti.

ISCRIVITI AL SERVIZIO NOTIFICHE PUSH DELLA UIL SCUOLA MODENA

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM DELLA UIL SCUOLA MODENA >>> CLICCA QUI