La Suprema Corte di Cassazione conferma: diplomati fuori dalle graduatoria ad esaurimento